Avvisi e Informazioni generali

Bookmark and Share

AVVISI PARTICOLARI

  • Dal 07.05.2006 Si consiglia di evitare viaggi non necessari nel Paese

INFORMAZIONI GENERALI

Visti e passaporti
Passaporto/carta d’identità valida per l’espatrio: Passaporto in corso di validità (valido per sei mesi ulteriori dopo la data della partenza). Qualora per arrivare in Papua Nuova Guinea sia necessario fare scalo negli Stati Uniti d’America (ad es. Hawaii) o in un’isola del Pacifico territorio statunitense (ad es. Guam, Samoa Americane, Isole Marianne ecc.) è indispensabile avere uno dei seguenti passaporti:

  • passaporto a lettura ottica rilasciato entro il 26.10.2005, 
  • passaporto “con foto digitale” rilasciato entro il 25.10.2006 
  •  passaporto Elettronico

In mancanza di questi documenti è indispensabile, anche per il semplice transito aeroportuale in territorio statunitense, munirsi di un visto d’ingresso da richiedere alle autorità consolari degli Stati Uniti d’America prima della partenza dall’Italia.

Visto di ingresso:
Non necessario per turismo fino a 60 giorni al costo di 100 kina.

Vaccinazioni obbligatorie:
Nessuna. In ogni caso si consiglia la prevenzione antimalarica ed altre vaccinazioni indicate da competenti centri sanitari.

Formalità valutarie e doganali:
Ammessi duty free: 200 sigarette o 50 sigari o 250 grammi di tabacco; 2 litri di alcolici; profumi per uso personale.

Divieto di importazione:
Droga, armi, materiale pornografico. Prodotti alimentari, spezie, semi, animali e derivati, hanno bisogno di permessi.

Limitazione di esportazione:
Prodotti artigianali fabbricati prima del 1960, animali, piume dell’uccello del paradiso, manufatti di pietra.

Viaggiatori con Animali (cani e gatti): contattare l’Ambasciata della Papua Nuova Guinea in Belgio.

Sicurezza
Massima cautela va osservata da parte dei visitatori italiani. Il paese è pericoloso in ogni sua zona, a cominciare dalla stessa capitale, Port Moresby. Le condizioni di sicurezza sono assai precarie. Furti e rapine a mano armata sono frequenti, come le violenze fisiche e sessuali. Anche le zone rurali dell’interno non sono sicure. Le zone da evitare in particolar modo sono le Isole di Bougainville e Buka, teatro di una sanguinosa guerra civile conclusasi solo nel 1998 e il confine con la provincia indonesiana di Irian Jaya, dove sussiste un quadro assai instabile.

Il paese è ad alta attività geologica: vi è un consistente rischio di terremoti, eruzioni vulcaniche e maremoti.

Zone a rischio: l’isola di Bouga Inville. Alcune zone sono del tutto proibite agli stranieri.

Zone di cautela: tutto il paese.

Zone sicure:
Nessuna. Si consiglia di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare nel sito: www.dovesiamonelmondo.it

Normativa prevista per uso e/o spaccio di droga (leggere o pesanti):
L’uso e lo spaccio di droghe di qualsiasi tipo sono naturalmente vietati.

Normativa locale prevista per abusi sessuali o violenze contro i minori:
L’omosessualità e l’adulterio sono reati condannati con la prigionia. Lo stesso in caso di violenza contro i minori. Va ricordato che coloro che commettono all’estero reati contro i minori (abusi sessuali, sfruttamento, prostituzione) vengono perseguiti al loro rientro in Italia sulla base delle leggi in vigore nel nostro Paese. In caso di problemi con le autorità locali di Polizia (stato di fermo o arresto) si consiglia di informare l’Ambasciata o il Consolato italiano presente nel Paese per la necessaria assistenza.